domenica 27 settembre 2015

Cupcakes ai Ringo

Voglia di cupcakes e voglia di impasticciare, la seconda non manca mai! :) Connubio perfetto per quest'ultima domenica di settembre piuttosto ventilata!
INGREDIENTI: 2 uova; 120 gr di zucchero; 100 gr di burro; 100 gr di farina; 2 cucchiai di cacao amaro; vanillina. FROSTING: 100 gr di formaggio fresco; zucchero al velo vanigliato; biscotti ringo.
Prepariamo i cupcakes sciogliendo il burro sul fuoco lento, uniamolo allo zucchero per farlo sciogliere, aggiungiamo le uova una per volta e con l'aiuto delle fruste elettriche formiamo un composto spumoso, dopodiché versiamo la farina e il cacao setacciati ed infine l'aroma; riempiamo dei pirottini con l'impasto ed infiliamo in forno già caldo a 180° per circa 20 minuti, facciamo la prova dello stuzzicadenti prima di sfornare. Mentre raffreddano dedichiamoci alla copertura: mescoliamo il formaggio con lo zucchero e riempiamo una siringa per dolci, a questo punto guarniamo i nostri cupcakes, completando con 1 ringo e una manciata di biscotti sbriciolati. Con questo dessert auguro buona domenica! :)

Sfogliatine ai Cachi

INGREDIENTI: un rotolo di pastasfoglia; 4 cachi freschi; 4 biscotti secchi; zucchero di canna.
Cominciamo col lavare, pelare e tagliare a spicchi i cachi freschi, poi tagliamo la pastasfoglia in strisce rettangolari, pratichiamo dei taglietti su metà di ciascuna striscia, sulla parte intera invece sbricioliamo i biscotti secchi, adagiamo su questi la frutta e ricopriamo con la parte tagliuzzata, sigilliamo per bene i bordi con i polpastrelli per evitare che durante la cottura fuoriesca la polpa, cospargiamo con lo zucchero di canna ed infiliamo in forno già caldo a 200° fin quando la sfoglia non inizia a gonfiarsi e ad assumere un colorito dorato, sforniamo e lasciamo raffreddare le nostre sfogliatine. Serviamole per merenda affiancate ad una tazza di tè o tisana!

domenica 20 settembre 2015

Cheesecake Pere & Cioccolato

Una grigliata a casa tra amici, a conclusione di una stagione estiva molto ricca...(non sto quì a dilungarmi troppo, ricordi, avventure, esperienze, viaggi) non può che aprirsi con vari brindisi con i calici pieni delle birre "made in germany" e concludersi con un dolce fresco! :)
INGREDIENTI: 250 gr di biscotti secchi (metà frollini, metà al cacao); 120 gr di burro; 500 gr di ricotta, 100 gr di zucchero; 200 ml di panna montata; vanillina; scaglie di cioccolato; pere.
Cominciamo a fari sciogliere il burro in un padellino sul fuoco basso, una volta fuso versiamo in una ciotola dove avremo sbriciolato i biscotti (devo ammettere che ridurre i frollini in pezzetti mi è risultato piuttosto difficile, sono molto duri, con quelli al cacao ci ho messo poco, i miei preferiti però restano quelli integrali, si sbriciolano in un attimo!), amalgamiamo e compattiamo il composto di biscotti su un vassoio sul quale adagiamo il cerchio apribile, sulla base di biscotti distribuiamo le fettine di pere che avremo lavato, sbucciato e liberato dei semi; da una tavoletta di cioccolato poi ricaviamo con la punta di un coltello una manciata di scaglie con cui copriremo lo strato di frutta, a questo punto infiliamo in frigo per far indurire la base di biscotti.
Per la farcia amalgamiamo la ricotta con lo zucchero e la vanillina, a parte montiamo la panna e uniamola delicatamente al composto di formaggio, versiamo sulla base che stava in frigo livelliamo per bene e rimettiamo nel frigo almeno per 5/6 ore, anche tutta la notte se decidete di prepararla il giorno prima.
Trascorso il tempo di riposo, procediamo con la decorazione liberando prima il dolce del cerchio apribile e livellando i bordi, dopodiché dalla tavoletta restante ricaviamo altre scaglie che adageremo lungo il bordo esterno della superficie della cheesecake, altre fettine di pere con le bucce a raggiere e il nostro dessert è pronto per essere servito!

lunedì 14 settembre 2015

Torta di compleanno a forma di numero

Questo post non è per arricchire il mio blog, per aggiungere un altro dolce all'elenco del mese, dell'anno in corso, e un altro tag (cake, torta di compleanno, pan di spagna ecc.) per la voce "ricerca". Questa che vi racconto non è solo la preparazione di una torta "spettacolare" e le virgolette non stanno per la poca modestia, ma (il post e spettacolare l'evento e dunque la torta) è per lui: mio nonno! 
Oggi cade il compleanno del nonno...ben 85 candeline, e non potevo non regalargli una mega torta, una di quelle impegnative, che richiedono pazienza, voglia e amore verso chi intendi realizzarla, e che a me piacciono proprio per questo! E sarà la fortuna, il fato, chi lo sa...ma queste creazioni riescono sempre! ;)
2 PAN DI SPAGNA: 6 uova; 320 gr di zucchero; 440 gr di farina; 500 ml di yogurt; 2 bustine di lievito:
CREMA: 4 uova; 4 cucchiai di zucchero; 4 cucchiai di farina; 2 limoni; 3 bicchieri di latte; 2 di acqua; 200 ml di panna da cucina.
DECORAZIONE: 500 ml di panna montata; 1 fialetta di colorante alimentare blu; 4 confezioni di tavolette tablò perugina; confettini rossi e gialli; una penna
Cominciamo con la preparazione dei 2 pan di spagna, io ne ho preparati uno alla volta: in una ciotola ho sbattuto le uova con lo zucchero e un pizzico di sale con l'aiuto delle fruste elettriche fino ad ottenere un composto spumoso, ho messo da parte il frullatore e unito lo yogurt, la farina e il lievito setacciati, ho imburrato e infarinato una teglia rettangolare, versato l'impasto ed infilato in forno già caldo a 180° per 30/35 minuti (controllate costantemente la cottura abbassandola non appena la superficie comincia a dorarsi e facendo la prova dello stuzzicadenti), una volta cotto il primo pan di spagna, sforniamolo e dedichiamoci alla preparazione del secondo. Mentre anche il secondo è in forno occupiamoci della crema: in un pentolino dai bordi alti sbattiamo le uova con lo zucchero, aggiungiamo la farina, la buccia grattugiata dei limoni, il latte, l'acqua e portiamo sul fuoco, mescolando di continuo fino all'ebollizione, uniamo anche la panna continuando la cottura per alcuni minuti dopodiché spegnamo e lasciamo raffreddare. Nel frattempo i pan di spagna si saranno intiepiditi, quindi tagliamoli a forma di numero (io ho disegnato il 5 e l'8 su un foglio A4, l'ho ritagliato e poggiato sulla torta, in questo modo risulta più facile ricavare un numero quasi perfetto),


tagliamo anche trasversalmente e inumidiamola con la bagna (acqua, zucchero e succo di limone), stendiamo anche la crema oramai fredda sulle due basi dei numeri e ricopriamo con il pan di spagna che avevamo tagliato, infiliamo in frigo per far rapprendere. Il giorno seguente montiamo la panna, teniamo qualche cucchiaio da parte cui aggiungeremo il colorante blu, estendiamola su entrambe le torte ricoprendole per bene, con la panna colorata riempiamo una siringa per dolci e formiamo dei ciuffetti lungo i bordi dei numeri compresi i due cerchi interni del numero 8, decoriamo poi come meglio preferiamo, io ho tratteggiato i numeri con i chicchi di caffè al cioccolato, ho adagiato i pezzetti di cioccolato perugina, i "toblò", e i confettini rossi e gialli, infine ho creato dei disegni con la penna col colorante blu in formato gel; a questo punto credo che le torte siano pronte, non ho voluto rifinire i bordi magari contornando le torte con altri ciuffetti di panna o dei wafer a mo' di cestino per non appesantire troppo nel complesso il dolce, non ci resta dunque che infilare in frigo fino al momento di portarla da zia per festeggiare nonno!

La telefonata del pomeriggio, immancabile per regalargli i nostri auguri, lo aveva reso già molto felice, dal tono di voce sembrava anche stare bene, essersi ripreso dai suoi acciacchi, e dai malanni dei giorni precedenti; "grazie e grazie ", ripeteva dall'altra parte del cellulare. Chiusa la chiamata, pensava che anche questa giornata sarebbe terminata in fretta, con cena alle 19 e subito a nanna, come sua abitudine...e invece no! Eccoci (me, mio fratello e i miei, e dopo un po' anche tutti gli altri della famiglia) piombare a casa di zia dove lui risiede ora da un mesetto circa, con vassoi colmi di rustici, tramezzini e le mie 2 torte (mentre zia aveva preparato le chiacchiere e il marito ordinato 3 teglie di pizza). Lui stava cenando, anzi aveva appena terminato, e nell'asciugarsi la bocca un accenno di commozione bastò ad evidenziare che solo allora si era accorto della sorpresa...che eravamo lì per festeggiarlo, per riunire la famiglia, e radunarla attorno a lui, il più anziano, il saggio, il padre, il nonno, il bisnonno per i figli dei miei cugini, il padrone di casa sempre e ovunque! Sorpresa che gli ha fatto ritornare il sorriso, esordire dicendo: ma chi ve l'ha fatto fa di fare tutto questo?! significava "lo avete fatto per me, non vi è pesato, siete quì e questo mi riempie di gioia!"
Ho sempre pensato e sempre detto che le persone vanno omaggiate ogni giorno se e come si può, io cerco di regalargli un po' del mio tempo, del mio pensiero, a volte con un dolce, a volte con una chiamata o una chiacchiera quando vado a trovarlo, e non pesa affatto se sai che non ci sarà rimorso, ripensamento, rammarico, non ci sarà alcun motivo per dire..intanto potevo, avrei dovuto, si doveva fare questo o quell'altro. Ora! Ora puoi! Ora devi! E domani sarà un bel ricordo! :D



sabato 12 settembre 2015

Pancakes Nutella & Cocco

E' da tempo che avevo voglia di rifare i pancakes, quelli che assaggio in Germania ogni anno ad agosto, per me restano i migliori; stavolta ho deciso quindi di provare una ricetta diversa, ma farciti in maniera tradizionale con abbondante nutella, ho tra l'altro il vasetto da 1 kg nella credenza, quale miglior modo per impiegarlo! ;)
INGREDIENTI: 200 gr di farina; 4 cucchiai di zucchero di canna; vanillina; 1 uovo; 1 bicchiere e 1/2 di acqua; 3 cucchiaini di olio; nutella; farina di cocco.
Pesiamo gli ingredienti e procuriamoci due scodelle: in una setacciamo la farina, uniamo lo zucchero e l'aroma; nell'altra sbattiamo l'uovo e aggiungiamo l'acqua e l'olio. Versiamo il contenuto della seconda ciotola in quella degli ingredienti secchi ed amalgamiamo, se preferite con la frusta, per ottenere un composto molto denso, scaldiamo un padellino antiaderente con una noce di burro e versiamo un mestolo della pastella roteando leggermente la padella creando una frittatina uniforme, facciamo cuocere un paio di minuti e giriamola per completare la cottura dall'altro lato (noterete che si formeranno delle bollicine sulla superficie, quello sarà il momento di girarle); una volta dorate da entrambi i lati adagiamole su un piatto con della carta assorbente e continuiamo in questo modo fino a terminare la pastella. A questo punto farciamo i pancakes come meglio preferiamo, io ho optato per la classica nutella che ho distribuito sulla superficie di ogni frittatina e una manciata di farina di cocco, sovrapponendole creando una torre di pancakes, ho completato con altra nutella lasciata cadere a filo e una pioggia di farina di cocco, direi che i nostri pancakes sono pronti per un dopo cena o per la colazione della domenica! :D Con queste dosi ho ottenuto 9 pancakes, volendo farli più piccolini ne uscirebbero di più! Probabilmente se la prossima volta dovessi seguire questa ricetta aggiungerò un uovo in più e regolarmi con l'uso degli ingredienti secchi, al momento dell'assaggio mi è parso di avvertire la presenza di troppa farina che ne ha ostacolato la morbidezza, proverò a cambiare! ;)